Prometeo modellò la lingua della donna sul modello dell’organo maschile: da qui la somiglianza oscena. Un altro chiese come mai avesse creato gli omosessuali e il vecchio spiegò:” E’ successo a causa di Prometeo. Lui ha creato noi plasmandoci nella fragile argilla, che quando si scontra con il destino va in frantumi. Ebbene, dopo aver modellato per tutto il giorno, avendo avuto l’accortezza di tenere ben divise quelle parti anatomiche che il pudore nasconde sotto gli abiti, per poi adattarle ai rispettivi corpi, la sera, senza che se lo aspettasse, fu invitato a cena da Bacco. In compagnia di Bacco ovviamente bevve parecchio e quando tornò a casa si reggeva malamente sulle gambe. E fu così, che mezzo addormentato e mezzo ubriaco, mise ai maschi l’organo delle femmine e alle femmine quello dei maschi. Ed è per questo che ora il desiderio gode di un cattivo piacere.

Articoli correlati