Un tempo gli dei scelsero gli alberi che volevano mettere sotto la propria protezione. Giove scelse la quercia, Venere il mirto, Febo l’alloro, Cibele il pino ed Ercole l’alto pioppo. Minerva si meravigliò del fatto che gli dei preferissero piante che non danno frutto e ne chiese la ragione a Giove. Giove le spiegò il motivo: “Perchè non sembri che noi accordiamo l’onore in cambio dei frutti”. “Ma accidenti – disse Minerva – dicano pure quello che vogliono, a me piace di più l’olivo proprio per il suo frutto”. Allora così si espresse il padre degli dei e degli uomini: “Figlia mia! A ragione tutti diranno che sei saggia, perchè se non è utile quello che facciamo, allora sarà una gloria inutile”. Questa favola esorta a non fare nulla che non sia di qualche utilità.

Articoli correlati