Non si deve far del male a nessuno, ma se qualcuno avrà procurato un danno, questa favola insegna che dovrà essere ripagato con la stessa moneta. Si racconta che una volpe aveva invitato a cena una cicogna e che le aveva servito in un’ampia ciotola una brodaglia che la cicogna, nonostante la fame, in nessun modo era riuscita ad assaggiare. Si dice anche che la cicogna, a sua volta, invitò la volpe e le mise davanti una brocca piena di cibo sminuzzato; lei, infilando il becco nel collo della brocca, si saziò, mentre l’invitata si torceva dalla fame. A questa, che inutilmente leccava il collo della brocca, sappiamo che così disse la cicogna: “Ciascuno deve sopportare pazientemente le conseguenze dell’esempio che ha dato”.

Articoli correlati