Rifletti su questo insegnamento ed esaminati spesso. Un uomo aveva una figlia molto brutta e un figlio di tal bell’aspetto da non passare inosservato. Mentre i due giocavano, videro per caso le loro immagini riflesse nello specchio che la madre aveva lasciato sulla sedia. Così il maschio si vanta di essere bello,mentre la femmina si arrabbia, non sopporta l’ostentazione del fratello e se ne ha molto a male. Perciò si rifugia dal padre con l’intenzione di offendere a sua volta il fratello. E infatti lo accusa di aver preso, lui maschio, cose soltanto da femnina. Il padre abbraccia tutti e due, li bacia e mostrando di amarli entrambi teneramente dice: “Voglio che tutti i giorni vi guardiate allo specchio: tu per non guastare la tua bellezza con i segni del vizio, e tu per compensare la bruttezza del viso con la dolcezza dell’espressione.

Articoli correlati