Quando un truffatore chiama dei disonesti a garantire, non vuole regolare la faccenda ma solo procurare un danno. Il cervo aveva chiesto in prestito alla pecora un moggio di grano portando come garante il lupo. Ma la pecora, sospettando l’inganno, disse:” Il lupo è solito rubare e scappare; tu sei abituato a sparire dalla vista correndo veloce. Dove vi troverò quando sarà arrivato il giorno in cui dovrete restituirmi il prestito?”.

Articoli correlati